Caro Obama, ti scrivo…

Tutto il mondo festeggia il nuovo presidente degli Stati Uniti. L’uomo più potente del mondo sembra anche il più amato: un mix esplosivo. Ma non mi permetterei mai di ironizzare sulla facilità con cui quest’uomo ha concentrato su di sè le speranze di mezzo mondo, anche di chi solitamente si disinteressa di quel che avviene fuori dal proprio orticello. Nella mia scuola, sulla porta di una classe quarta liceo, campeggia un foglio bianco A3 con una scritta a pennarello blu: IN OBAMA WE TRUST. C’è da riflettere: avere diciassette anni e scegliere il presidente degli Stati Uniti come orizzonte di speranza per la propria vita. Un fenomeno antropologicamente interessante, da non sottovalutare. Ma torniamo a Barack. Quali sono i suoi primi provvedimenti?

Quanta fretta, presidente. Quanta paura della vita, in un uomo tanto potente.

Ma lui è un presidente molto web2.0. Lui vuole ascoltarci, vuole che possiamo dire la nostra. Allora, lo stesso articolo di AsiaNews qui riportato suggerisce di prendere in considerazione l’iniziativa di Lifenews.com, che invita ad usare il modulo appositamente predisposto dal sito web della Casa Bianca per (traduco testualmente) mandare domande, commenti, preoccupazioni, o auguri al presidente o al suo staff. Eccolo qui.

Beh, quasi quasi…

Bookmark and Share

Informazioni su Vittoria

wife, mother of three, science teacher
Questa voce è stata pubblicata in bioetica&idee e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Scrivi il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...