Una risposta etica per le coppie con problemi di fertilità

ZENIT – La NaProtecnologia, una soluzione etica per le coppie non fertili – Caroline Guindon, medico, esercita la NaProtecnologia dal settembre 2005 presso la Clinica della Fertilità della Clinica Galway, in Irlanda.

La dottoressa spiega che la NaProtecnologia può aiutare le coppie che affrontano l’infertilità a concepire un bambino nel rispetto della loro relazione e dell’embrione.

“A differenza delle tecniche di assistenza medica alla procreazione, che aggirano le cause di infertilità e sostituiscono l’atto coniugale, la NaProtecnologia ricerca e tratta le cause soggiacenti all’infertilità, sia nella donna che nell’uomo, per permettere il concepimento in una relazione sessuale normale”, afferma la Guindon.

“L’obiettivo è, quindi, aiutare le coppie a concepire un bambino, ma non a qualsiasi prezzo: mai al prezzo della salute mentale e fisica della donna, del rapporto di coppia, della distruzione di altri embrioni o della svalutazione della persona del concepito”, aggiunge.

Leggi l’intero articolo qui.

Articoli precedenti di Zenit collegati a questo argomento:

Informazioni su Vittoria

wife, mother of three, science teacher
Questa voce è stata pubblicata in bioetica&idee, coppia&famiglia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Scrivi il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...