Se avere figli è un lusso

Se un figlio non è più considerato come un dono ma come un consumo, allora il suo costo viene comparato con quello di altri beni come l’automobile o la seconda casa.

Il risultato? Secondo il Rapporto famiglia Cisf 2009 le famiglie rinunciano ai figli, il 53%, o devono tirare la cinghia per arrivare a fine mese (35%). E la crisi economica non favorisce certamente comportamenti famigliari diversi visto che un figlio drena oltre un terzo della spesa familiare totale, 35,3%.

Di fatto si produce uno scarto tra il figlio visto dalla famiglia come oggetto del desiderio e simbolo della continuità e il figlio visto dalla società come ricambio generazionale e dunque investimento collettivo. Ecco perchè la ricerca del Cisf ne trae la conclusione che «bisogna ripensare alle politiche pubbliche di sostegno al costo dei figli con nuovi criteri». Figli come «espressione di un legame sociale».

Leggi il resto dell’articolo qui:  “Crescere i figli è diventato un lusso” Una coppia su due deve rinunciare – LASTAMPA.it.

child, by leafar, on flickr

Informazioni su Vittoria

wife, mother of three, science teacher
Questa voce è stata pubblicata in coppia&famiglia. Contrassegna il permalink.

Scrivi il tuo commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...