Persona, amore, sessualità

Noi siamo corpo e anima, e tutte le realtà importanti della vita di una persona coinvolgono sia l’anima, sia il corpo.

Abbiamo in noi la ragione, la volontà, i sentimenti e gli istinti: quando c’è un ordine fra queste facoltà, siamo più pienamente umani.

Siamo liberi quando scegliamo di fare ciò che riconosciamo come vero, buono, giusto.

La vita di ciascuno di noi ha senso solo se scopre di essere amato – personalmente – e se impara ad amare; l’amore non è tanto un sentimento, quanto una decisione permanente, qualcosa che vogliamo. Ecco perché … non ha senso, in fondo, parlare di “amore che finisce”: l’amore non finisce, se noi non vogliamo che finisca.

La pienezza dell’amore è il dono di sé, è dare se stessi.

La sessualità è la modalità di questo dono di sé! Proprio perché siamo corpo e anima. La pienezza dell’amore ci porta a donarci completamente a chi amiamo. Siamo “maschio e femmina”, siamo corpo e anima: la nostra sessualità è proprio il modo in cui ci doniamo.

Ecco perché …

  • … l’atto sessuale è atto coniugale, quindi ha senso se avviene nel matrimonio: perché significa un dono reciproco completo e definitivo;
  • … ci si sposa uno con una per sempre: l’unità (con un solo uomo, con una sola donna) e l’indissolubilità sono conseguenze del fatto che il dono è autentico (io sono uno, e posso donarmi a una persona sola) e irrevocabile (se regalo qualcosa, poi non lo chiedo indietro!);
  • …la sessualità nel matrimonio è per sua natura feconda, almeno potenzialmente, cioè aperta alla vita: perché la totalità del dono comprende anche fisicamente la capacità di diventare padre-madre.

Tutto questo è bello, ma molto difficile: Dio nel sacramento del matrimonio s’impegna con noi a renderlo possibile.

Spunti per un dibattito

1. Qual è la mia esperienza sul rapporto che c’è fra libertà e amore? Ci può essere amore senza libertà?

2. Cosa penso quando mi sento dire che col matrimonio «perderò la mia libertà»? Vivo la relazione con il mio partner come una limitazione della mia libertà?

3. Come reagisco quando sento la tipica frase: « eh, quando l’amore finisce, non c’è più niente da fare, è finito… » ? Che idea di amore è contenuta in questo modo di dire?

vai all’incontro precedente

vai all’incontro successivo

Una risposta a Persona, amore, sessualità

  1. Pingback: Uno con una, per sempre – 2 – Persona, amore, sessualità | Infodirilievo

I commenti sono chiusi.