Angelo Scola

il_patriarca_di_venezia_card_angelo_scola_2005_large

Nasce a Malgrate (arcidiocesi di Milano) da Carlo, camionista, e Regina Colombo, casalinga. Partecipa all’Azione Cattolica e frequenta il liceo classico Alessandro Manzoni a Lecco. Studia filosofia all’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove consegue il dottorato con una tesi sulla filosofia cristiana sotto la guida di Gustavo Bontadini. Tra il 1965 e il 1967 è presidente della FUCI di Milano. Viene ordinato presbitero il 18 luglio 1970 da mons. Abele Conigli.

Si reca a Friburgo (Svizzera) per continuare gli studi, conseguendo il dottorato in teologia. Partecipa attivamente al movimento Comunione e Liberazione e collabora alla fondazione della rivista internazionale Communio, entrando in contatto con Henri de Lubac e Hans Urs von Balthasar; con quest’ultimo realizza due libri intervista.

Inizia l’insegnamento all’Università di Friburgo, dove diviene dapprima assistente ricercatore presso la cattedra di filosofia politica e successivamente professore assistente in Teologia morale; in seguito alla Pontificia Università Lateranense (1982), dove tiene fra l’altro l’insegnamento di cristologia contemporanea nella facoltà di Teologia.

Collabora, in qualità di consultore, con la Congregazione per la Dottrina della Fede dal 1986 al 1991.

Nel 1991 viene eletto vescovo di Grosseto e riceve l’ordinazione episcopale dal cardinale Bernardin Gantin nella Patriarcale Arcibasilica Liberiana il 5 settembre dello stesso anno. Diviene membro della Congregazione per il Clero (1994), rettore della Pontificia Università Lateranense (luglio 1995) e preside del “Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi sul matrimonio e la famiglia” (settembre 1995).

Papa Giovanni Paolo II lo nomina Patriarca di Venezia (5 gennaio 2002), succedendo così sulla cattedra di San Marco al cardinale Marco Cé; riceve dalle mani del pontefice il pallio degli arcivescovi metropoliti il 29 giugno dello stesso anno.

Nel Concistoro ordinario pubblico del 28 settembre 2003 è creato e pubblicato cardinale di Santa Romana Chiesa del titolo dei Santi XII Apostoli.

Dal 9 aprile 2002 è Presidente della Conferenza Episcopale Triveneta. Nel settembre 2003 istituisce il polo pedagogico accademico Studium Generale Marcianum, che viene solennemente inaugurato l’anno successivo dall’allora Segretario di Stato, il cardinale Angelo Sodano (Discorso di inaugurazione) durante la Solennità di San Marco evangelista, patrono di Venezia; promuove la rivista “Oasis” (al-Waha in arabo, Nakhlistan in urdu), pubblicazione semestrale del Centro Internazionale di Studi e Ricerche Oasis (Cisro).

A partire dall’Anno Accademico 2003/2004 tiene un corso, articolato in quattro anni, agli studenti di Teologia e di Diritto Canonico su l’Essenza del cristianesimo, nel quale presenta una riflessione teologica/antropologica non priva di originali e approfonditi contributi.

Dall’8 settembre 2011 è arcivescovo della diocesi di Milano.

(da Wikipedia(foto tratta da qui)

Una risposta a Angelo Scola

  1. Pingback: Un pregevole contributo di Scola | Uno con una, per sempre

I commenti sono chiusi.