Giacomo Biffi

Il cardinale Giacomo Biffi, nato a Milano il 13 giugno 1928, ha compiuto gli studi ecclesiastici nei Seminari dell’Arcidiocesi Ambrosiana ed è stato ordinato Sacerdote a Milano il 23 dicembre 1950 dal card. Schuster. Laureatosi in Teologia nel 1955 con una tesi su “La colpa e la libertà nell’odierna condizione umana”, ha insegnato per alcuni anni nei Seminari dell’Arcidiocesi milanese. Dal 1960 al 1969 è stato Parroco a Legnano, e dal 1969 al 1975 a Milano.

Già Vicario Episcopale per la Cultura dal 1974, ha ricevuto nel 1975 la nomina a Direttore dell’Istituto Lombardo di Pastorale, ricoprendo anche l’incarico di responsabile della Commissione per il Rito Ambrosiano.

Il 7 dicembre 1975 è stato eletto da Paolo VI Vescovo titolare di Fidene e deputato Ausiliare del card. Giovanni Colombo, Arcivescovo di Milano, che lo ha consacrato Vescovo l’11 gennaio 1976.

Dal 1976 al 1982 ha fatto parte della Commissione episcopale della C.E.I. per la dottrina della fede, la catechesi e la cultura, di cui è stato Segretario dal 1979 al 1982. Inoltre nel 1982 è stato eletto fra i componenti la Commissione Episcopale per la Liturgia.

Promosso Arcivescovo di Bologna il 19 aprile 1984, il 7 luglio dello stesso anno è stato eletto Presidente della Conferenza Episcopale Emilia-Romagna.

Creato e pubblicato Cardinale da Sua Santità Giovanni Paolo II nel Concistoro del 25 maggio 1985, è membro delle Congregazioni per il Clero e per l’Educazione cattolica.

Ha lasciato il governo dell’Arcidiocesi bolognese, per raggiunti limiti di età, il 16 dicembre 2003.

Nel 1989 ha predicato gli esercizi spirituali al Santo Padre Giovanni Paolo II e alla Curia romana e nel 2007 ha predicato gli esercizi spirituali al Santo Padre Benedetto XVI e alla Curia romana.

È autore di numerose pubblicazioni a carattere teologico e catechetico.

_______________________